Ambiente 05 dicembre 2019

Borracce di Acquabuona e AmBientina



Consegna delle Borracce ecosostenibili di "Acquabuona" e "AmBientina" nelle scuole di Bientina, grazie al contributo di Acque SpA e dell'Amministrazione comunale

Continua il percorso "Plastic Free" intrapreso dal Comune di Bientina con le borracce ecosostenibili "AmBientina" e "Acqua Buona" donate a tutti i ragazzi e ragazze delle scuole del Comune.

Nella mattinata di martedì 26 novembre, alla presenza del sindaco Dario Carmassi, dell’assessore all’Ambiente Desiré Niccoli, del presidente del Consiglio comunale Samuele Baroni, del primo collaboratore del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Iqbal Masih Vania Bacci e del vicepresidente di Acque SpA Giancarlo Faenzi, sono state consegnate a tutti i gli alunni ed alle alunne delle scuole del Comune di Bientina le borracce ecosostenibili in alluminio, donate da Acque spa grazie al progetto "Acqua Buona" e dall'Amministrazione Comunale aderente al percorso "Plastic Free" promosso dal ministero dell'Ambiente.

Agli alunni della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e secondaria dell’istituto comprensivo “Iqbal Masih” di Bientina, sono state consegnate le borracce in alluminio da utilizzare come alternativa ai consueti contenitori in plastica, usa e getta.

Un incentivo per eliminare progressivamente l’uso della plastica e promuovere un modello di sviluppo sostenibile che riduca progressivamente i rifiuti, partendo dalle piccole azioni quotidiane.

La borraccia ecosostenibile, contrariamente alla bottiglia in plastica contenente PET è riutilizzabile per un tempo lunghissimo, non rilascia sostanze tossiche a contatto con l’acqua ed è riciclabile al 100% ed illimitatamente.

Un’iniziativa che vuole rispondere ad una crescente sensibilità verso l'ambiente ed il territorio. La distribuzione delle borracce agli alunni rappresenta un primo passo virtuoso a cui seguirà l'istallazione, in tutte le scuole, di nuovi impianti per l'erogazione di acqua microfiltrata che incentivino un maggior utilizzo, durante le ore di studio e nelle mense, dell'acqua del rubinetto.

L’obiettivo di queste iniziative è non solo limitare l’uso della plastica ma anche educare le nuove generazioni ad un uso consapevole delle risorse ambientali.

torna all'inizio del contenuto