Laboratori di scienze

Con questi laboratori intendiamo proporre numerose esperienze concrete, differenziate per età e livelli di sviluppo per dare la possibilità ai bambini di osservare, curiosare, sperimentare, trasformare e soprattutto divertirsi. Questo vuol dire portare i piccoli ad agire direttamente in prima persona, per un “fare” attivo e partecipe, dove l’azione diventi la peculiarità da cui partire.

Fare scienza è un modo per riflettere sulla realtà e sulle cose, per considerare come funzionano gli oggetti e gli elementi che ci circondano. Fare scienze con i bambini vuol dire chiedere il perché delle cose e meravigliarsi per quello che si osserva. Molto importante è anche comprendere e spiegare le piccole cose e i piccoli gesti di ogni giorno e porsi in un continuo atteggiamento di ricerca. Osservare è sicuramente il primo passo ma poi è necessario formulare delle ipotesi e agire per verificarle. Chiaramente esistono forze e fenomeni di difficile comprensione, ma ciò che bisogna coltivare nei bambini è la forma mentale che sostiene l’innata curiosità e la spinta esplorativa, la disponibilità a cambiare punto di vista, ad andare oltre l’apparenza per ascoltare ciò che ci dicono le cose, i materiali, i fenomeni. L’attività di verbalizzazione occuperà un ruolo importante nel nostro itinerario didattico, poiché attraverso questa, il bambino farà chiarezza nei suoi modi di pensare e nelle sue idee; confronterà le sue opinioni con quelle degli altri e verificherà le sue ipotesi con l’esperienza diretta e concreta. L’insegnante sarà un facilitatore di esperienze e il bambino comincerà a costruirsi le spiegazioni dei fenomeni che accadono intorno a lui, mantenendo uno stretto collegamento tra il fare, il pensare e il parlare. L’ambito scientifico coinvolge vari tipi di intelligenze: spaziale, linguistica, naturalistica, logico-matematica, motoria. E’ basato sull’esplorazione, sulla manipolazione, sulle ipotesi da verificare, sul confronto, sull’organizzazione delle conoscenze. La parte educativa di questi laboratori sarà proposta sempre in una forma divertente di gioco, tenendo conto dell’importanza che il “gioco” ha nei bambini di questa età. Gli esperimenti potranno prevedere l’utilizzo di piccole fiamme ma saranno prevalentemente attività simboliche per il massimo coinvolgimento dei bambini. Nei laboratori dove potranno essere utilizzate candele o piccole fiammelle i bambini saranno spettatori dell’esperimento ma comunque attivamente coinvolti visivamente e verbalmente.

torna all'inizio del contenuto