Esercizio del diritto al voto domiciliare

In occasione della consultazione prevista per domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 per il Referendum di approvazione del testo della legge costituzionale concernente le Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari, e per l'Elezione del Consiglio Regionale e del Presidente della Regione Toscana,  possono essere ammessi al voto domiciliare, oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, anche gli elettori cosiddetti “disabili intrasportabili”, elettori affetti da gravissime infermità, tali per cui l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio del trasporto pubblico organizzato dai comuni in occasione delle consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale.

torna all'inizio del contenuto