©2010 Comune di Bientina (PI) - Tutti i diritti riservati

sei in:  Servizi  -  Adozione R.U.

Regolamento Urbanistico

Allo scopo di procedere alla VALUTAZIONE INIZIALE per la redazione del Regolamento Urbanistico, conformemente alla D.C. n. 42 del 06/08/2008 "Obiettivi - programmi redazione Regolamento Urbanistico e valutazione integrata" e in particolare alla luce di quanto affermato al paragrafo n. 6 della stessa, si procederà allo svolgimento di ASSEMBLEE PUBBLICHE, per permettere ai cittadini una migliore e più ampia partecipazione al processo decisionale.

Di seguito riportiamo le date delle Assemblee Pubbliche e Incontri ad Invito per la presentazione della VALUTAZIONE INTEGRATA del REGOLAMENTO URBANISTICO.
 
       VENERDI' 12 SETTEMBRE 2008
       Bientina, presso Torre Civica Comunale
       Assemblea Pubblica

       LUNEDI' 15 SETTEMBRE 2008
       Località Puntone, presso sede Contrada Il Puntone (g.c.)
       Assemblea Pubblica

       GIOVEDI' 18 SETTEMBRE 2008
       Località Santa Colomba, presso stanzine Chiesa Santa Colomba (g.c.)
       Assemblea Pubblica

       VENERDI' 19 SETTEMBRE 2008
       Località Quattro Strade, presso Scuole Elementari
       Assemblea Pubblica

       LUNEDI' 22 SETTEMBRE 2008
       Bientina, presso Sala del Consiglio - Consulta Associazioni
       esclusivamente ad invito

       MERCOLEDI' 24 SETTEMBRE 2008
       Bientina, presso Torre Civica Comunale - assemblea con 50 cittadini estratti a sorte
       esclusivamente ad invito

       VENERDI' 26 SETTEMBRE 2008

       Bientina, presso Torre Civica Comunale
       Assemblea Pubblica - RIEPILOGATIVA
 
GLI INCONTRI SI TERRANNO ALLE ORE 21:15
 
 
 
Avviso Pubblico del Garante della Comunicazione: ASSEMBLEE PUBBLICHE per VALUTAZIONE INTEGRATA del RU in formato pdf - 63.9 KB
63.9 KB
Avviso Pubblico del Garante della Comunicazione: ASSEMBLEE PUBBLICHE e INCONTRI AD INVITO per la presentazione ai cittadini della VALUTAZIONE INTEGRATA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO
 
 
 
 
Provvederemo di volta in volta a rendere pubblici i verbali di suddette Assemblee, permettendo ai cittadini di interagire con l’Amministrazione Comunale in merito al Regolamento Urbanistico, esponendo le proprie opinioni e i propri commenti.
 
La cartografia, le relazioni, la valutazione iniziale e ogni altra documentazione, sono consultabili presso il Servizio Urbanistica e Edilizia Privata e il Servizio Affari Generali e Legali, nonchè sul sito del Comune alla presente sezione e alla sezione dedicata alla "valutazione iniziale".
 
_____________________________________________________________________________
 
Allo scopo di procedere alla VALUTAZIONE INTERMEDIA per la redazione del Regolamento Urbanistico, si procederà allo svolgimento di un'ASSEMBLEA PUBBLICA, prevista per il giorno GIOVEDI' 06 NOVEMBRE 2008 alle ore 21:15 presso la Torre Civica Comunale.
 
 
 
avviso pubblico del garante della comunicazione - assemblea pubblica valutazione integrata intermedia ru - in formato pdf - 70.7 KB
70.7 KB
AVVISO PUBBLICO del GARANTE DELLA COMUNICAZIONE - Assemblea Pubblica per la presentazione della VALUTAZIONE INTEGRATA INTERMEDIA del REGOLAMENTO URBANISTICO
 
 
rapporto del garante - 06 novembre 2008 - in formato pdf - 22.0 KB
22.0 KB
RAPPORTO del GARANTE relativo all'Assemblea Pubblica svoltasi in merito alla VALUTAZIONE INTERMEDIA in data 06/11/2008
 
 
_____________________________________________________________________________
 
VALUTAZIONE INTEGRATA FINALE ed ELABORAZIONE DI SINTESI - ADOZIONE REGOLAMENTO URBANISTICO (ai sensi della normativa vigente, L.R.T. 1/2005) e REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE 4/R
 
RAPPORTO del GARANTE - valutazione integrata finale - in formato pdf - 77.2 KB
77.2 KB
RAPPORTO del GARANTE
 
 
_____________________________________________________________________________
 
Di seguito riportiamo i link di due documenti relativi al Regolamento Urbanistico, contenuti nei due cd che potete ritirare presso il Servizio Urbanistica e Edilizia Privata del Comune: "Regolamento Urbanistico - novembre 2009" e "Regolamento Urbanistico - Studio Geologico Tecnico". A causa della dimensione dei cd in questione, non ci è possibile creare dei link, all'interno del sito, per tutti i file presenti all'interno dei cd stessi: risulterebbe eccessivamente rallentata la navigazione. Ecco perchè vi invitiamo a ritirare i cd contenenti tutta la documentazione presso il Servizio Urbanistica e Edilizia Privata.
 
Regolamento Urbanistico - NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE - in formato pdf - 586.7 KB
586.7 KB
Regolamento Urbanistico - NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE
 
 
Regolamento Urbanistico - RELAZIONE e NORME TECNICHE - Studio Geologico Tecnico - in formato pdf - 1.9 MB
1.9 MB
Regolamento Urbanistico - RELAZIONE e NORME TECNICHE - Studio Geologico Tecnico realizzato dal dr. Fabio Mezzetti
 
 
 
 
Cliccando su “nuovo messaggio”, compilando l’apposito modulo, potrete comunicare direttamente con il Sindaco, il quale provvederà a rispondere periodicamente alle vostre domande o ai vostri interventi e commenti in merito al nuovo Regolamento Urbanistico e in merito ai verbali delle Assemblee relative allo stesso.

I commenti e interventi dei cittadini e le risposte dell’Amministrazione saranno rese pubbliche all’interno di questa sezione.

Se preferite che questo non avvenga, Vi preghiamo di specificarlo all’interno del messaggio stesso.

Avvisiamo i cittadini che non saranno pubblicati commenti e interventi dal contenuto e dal linguaggio inappropriato.

 
 
 
Partecipa anche tu inviando un .

 
29 settembre 2008
Avendo partecipato ad uno degli incontri in cui si è presentata la proposta di Regolamento Urbanistico ho avuto modo di esporre le mie perplessità circa la reale esigenza di una nuova area industriale nella zona di Pratogrande. Le perplessità sono in primis legate all'osservazione della realtà: siamo circondati da zone industriali incomplete, semivuote o potenzialmente più attraenti di quella che si verrebbe a creare. Questa ipotesi secondo me è un pò figlia di un modo vecchio di intendere lo sviluppo. L'esperienza di Pratogrande ha già dimostrato che nuovi capannoni non significano assolutamente nuova occupazione, in compenso però i capannoni restano lì per decenni. Il secondo motivo per cui avanzo perplessità è legato al fatto che questa zona industriale è di fatto a ridosso del Puntone, zona per vocazione agricola e che storicamente, e questa proposta di regolamento non fa eccezione, risulta esclusa da ogni ipotesi di nuova edificazione, cosa su cui mi trovo perfettamente in sintonia. Ebbene, in questa proposta si intende costruire capannoni industriali a pochi metri da proprietà su cui pendono vincoli ambientali e naturalistici il che mi sembra davvero una contraddizione. Da persona che vive nel Puntone poi non mi dispiacerebbe che i piani urbanistici che hanno la pretesa di governare il territorio, si occupassero anche della compatibilità delle attività umane con il territorio in cui vengono esercitate: questo permetterebbe di parlare di sviluppo in chiave moderna. Alla fine di questo mio intervento però, preso da un senso di rassegnazione voglio almeno augurarmi che le zone di verde previste nell'area di Pratogrande siano debitamente dislocate in modo da creare una barriera verde tra la campagna e la zona industriale: occhio non vede, cuore non duole! Buon lavoro. 
  
 

 
24 settembre 2008
Buongiorno, in riferimento alla riunione di questa sera, riservata a 50 cittadini sorteggiati, mi chiedevo se, nel caso vi siano assenti, altri cittadini possano prendere il loro posto. Grazie. Buon lavoro. 
L'invito è strettamente personale proprio per non inficiare il principio che sta alla base del metodo scelto per la partecipazione a questa assemblea. Colgo l'occasione per salutarla sempre a disposizioni per ogni chiarimento sul Regoplamento Urbanistico e su altro.
Corrado Guidi 
 

 
21 settembre 2008
Grazie per l'invito personale che mi è pervenuto, a riguardo della riunione del 25 cm presso la Torre Civica; purtroppo aimè spiacente non posso partecipare perchè io lavoro a Torino e parto domattina per tornare il fine settimana. Sono veramente rammaricato di non poter essere presente alla riunione e comunque faccio tanti in bocca al lupo a Lei e a tutti i partecipanti. Saluti, e spero di non essere arrivato tardi. Di nuovo buon lavoro a tutti. 
Grazie per avere comunque capito l'importanza della riunione: la partecipazione al di là dei contenuti, dei metodi e delle forme è fondamentale per andare verso un miglior governo del nostro paese. Spero di incontrarla in un'altra occasione per poter parlare anche di altro. Si senta tranquillo che la giustificherò ai presenti la sera dell'assemblea. Colgo l'occasione per porgere Distinti Saluti.
Corrado Guidi 
 

 
3 settembre 2008
In relazione alla previsione del nuovo Regolamento (ma anche del vecchio) Urbanistico di costituire una "variante" al traffico in ingresso da sud facendolo passare da via Viarella, vorrei farle alcune osservazioni:
1) La nuova viabilità passerebbe in una zona che già ora è altamente urbanizzata e lo sarà ancora di più in futuro.
2) La nuova viabilità non decongestionerebbe l'intera via del Monte Ovest anche questa altamente urbanizzata, ma solo i primi cento metri (e il resto?). In definitiva in centro ci abita meno gente che nei quartieri residenziali e pertanto, se è pur corretta l'intenzione di decongestionare "la piazza", questo non deve essere fatto a scapito dei quartieri residenziali.
3) Non sarebbe meglio, se possibile, far correre la strada parallelamente alla via del Monte Ovest per poi farla confluire alla fine delle abitazioni (dopo toscana pallets)? Mi rendo conto che i costi sarebbero maggiori ma forse tutta la popolazione, e non solo una parte, ne gioverebbe.
Augurandole buon lavoro le porgo cordiali saluti. 
La viabilità di piano è una viabilità interna. La variante da Ovest si potrebbe fare non tanto facendola correre parallelamente alla via del Monte lungo la Fossa Nuova; quella zona sarà interessata, forse nel fututo Piano Strutturale, da nuove aree da edificare e quindi avrà una viabilità propria, ma da una variante vera e propria che intercetterebbe la via del Monte all'altezza della Toscana Pallets correrebbe lungo l'argine per poi confluire in via della Zarellone, via San Piero, Sarzanese Valdera. I costi di questa però sono alti e come detto nel mio programma elettorale il tutto può essere studiato, progettato e realizzato d'intesa con altri enti quali Provincia e Regione.
Tutto questo l'ho detto nella Assemblea Pubblica di venerdì 12 in Torre Civica.
La risposta arriva solo ora perchè la sezione dedicata al Regolamento Urbanistico ha altri tempi rispetto al tradizionale filo diretto.
Colgo l'occasione per porgere distinti saluti.
Corrado Guidi