©2010 Comune di Bientina (PI) - Tutti i diritti riservati

sei in:  Notizie e Comunicati Stampa  -  In Evidenza  -  Antincendi boschivi-Ondate di Calore-Indicazioni operative-AGGORNAMENTI
31 agosto 2017

Incendi boschivi, Remaschi: "Anticipato al 10 giugno il divieto di accensione fuochi"

immagine antincendi boschivi
Anticipato al 10 giugno il periodo a rischio per lo sviluppo di incendi boschivi e il
conseguente divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali nelle province di
Arezzo, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena e della Città Metropolitana di Firenze.

L'anticipo del periodo di divieto rispetto alla data stabilita dell'1luglio è stato  deciso dalla Regione poiché il rischio di innesco e propagazione di incendi  boschivi risulta già alto nelle zone centro meridionali del territorio regionale. Inoltre le previsioni meteo a medio termine elaborate dal Consorzio LaMMA forniscono indicazioni su probabili prevalenti condizioni di alta pressione con
tempo stabile e temperature generalmente al di sopra dei valori medi almeno fino alla seconda decade del mese di giugno.

Rimane invece invariata, al momento, la data di scadenza del periodo a rischio, stabilita dalla normativa regionale al 31 agosto per tutta la Toscana.

I cittadini sono inviatati a segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800 425 425 o al 115 dei Vigili del Fuoco.


Per le informazioni dettagliate, consultare il comunicato della Regione Toscana di seguito scaricabile:

 
 
Decreto Presidente GR n.98 del 21/07/2017 in formato .pdf - 67.9 KB
67.9 KB
Decreto Presidente GR n.98 del 21/07/2017
 
 
Comunicato Regione Toscana in formato pdf - 76.5 KB
76.5 KB
Comunicato Regione Toscana
 
 


 

INCENDI BOSCHIVI - NORME COMPORTAMENTALI

Immagine NO AGLI INCENDI BOSCHIVI
A decorrere dal 10 Giugno è in vigore il periodo ad alto rischio AIB, pertanto

È VIETATO EFFETTUARE QUALSIASI TIPO DI ABBRUCIAMENTO

SE AVVISTI UN INCENDIO DI BOSCO CHIAMA SUBITO UNO DEI SEGUENTI NUMERI:


  • 800 425 425 S.O.U.P. - Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Toscana
  • 1515 Carabinieri Forestale
  • 115 Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

  • mantieni la calma;
  • non cercare di contrastare le fiamme se non hai preparazione ed equipaggiamenti idonei;
  • portati in condizione di sicurezza:
  • cerca una via di fuga sicura ad esempio lungo una strada, un corso d'acqua;
  • non sostare in luoghi sovrastanti l’incendio o in aree verso le quali soffia il vento;
  • allontanati sempre nella direzione opposta al vento;
  • respira con un panno bagnato sulla bocca.

SI RICHIAMA AL RISPETTO DELLE PRINCIPALI NORME DI PREVENZIONE:

  • non gettare mai mozziconi di sigaretta o fiammiferi ancora accesi;
  • non parcheggiare mai l'auto sopra foglie o erba secca;
  • non abbandonare mai rifiuti nel bosco;
  • non accendere fuochi di qualsiasi genere;
  • usa il barbecue solo nelle aree autorizzate e con la massima cautela;
  • attorno alle abitazioni e ai fabbricati, pulisci il terreno dalla vegetazione e da residui infiammabili.

RICORDATI CHE: l'incendio non è uno spettacolo, non sostare lungo la strada per osservarlo potresti intralciare i mezzi di soccorso.   
TI RINGRAZIO DELLA COLLABORAZIONE
CON QUESTE SEMPLICI REGOLE CONTRIBUISCI AL MANTENIMENTO E ALLA TUTELA DI QUESTO TERRITORIO DI CUI OGGI USUFRUISCI.


 
INCENDI BOSCHIVI - Norma comportamentali in formato .pdf - 58.3 KB
58.3 KB
INCENDI BOSCHIVI - Norma comportamentali
 
 
Ordinanza Sindacale 13_2017 in formato .pdf - 437.4 KB
437.4 KB
Ordinanza Sindacale 13_2017
 
 

ONDATE DI CALORE - Precauzioni da seguire

Immagine ONDATE DI CALORE
Le ondate di calore sono condizioni meteorologiche estreme che si verificano durante la stagione estiva, caratterizzate da temperature elevate, al di sopra dei valori usuali, che possono durare giorni o settimane.

PRINCIPALI PRECAUZIONI DA SEGUIRE:

  • Se possibile evitare di uscire o fare attività fisica intensa all'aperto nelle ore più calde della giornata (usualmente fra le ore 12:00 e le ore 17:00).
  • Evitare l'esposizione prolungata al sole.
  • Aumentare l'assunzione di bevande non alcoliche (almeno un litro e mezzo, da aumentare nel caso si svolga attività fisica). Gli anziani dovrebbero bene anche in assenzza di stimolo della sete.
  • Mangaiare molta frutta e verdura.
  • Fare una buona colazione e pasti leggeri, soprattutto a pranzo.
  • Usare vestiti leggeri di colori chiari, non aderenti e di fibre naturali.
  • Fare bagni e docce con acqua tiepida.
  • Trascorrere più tempo in ambienti con aria condizionata, in particolare le persone anziane.
  • In casa, tenere le finestre aperte soltanto durante la notte e di giorno coprirle con tende; usare ventilatori soltanto per far circolare l'aria (non indirzzarli direttamente sul corpo).
  • Non assumere integratori di sale minerali senza consultare il proprio medico (in particolare nel caso di soggetti affetti da patologie croniche o acute e/o che assumono farmaci poiché potrebbero esservi interazioni sia con la patologia e che con i farmaci assunti).
  • Non lasciare incustoditi i bambini sotto i 5 anni, soprattutto in auto e dare loro da bere frequentemente.
  • In caso si prevedano ondate di calore, anziani, disabili, allettati, malati cronici e con malattie mentali devono essere controllati più frequentmente.
  • Se si è affetti da patologie croniche con assunzione continua di farmaci, consultare il proprio medico di famiglia per conoscere eventuali modifiche da apportare alla terapia.
 
ONDATE DI CALORE - precauzioni da seguire in formato .pdf - 157.0 KB
157.0 KB
ONDATE DI CALORE - precauzioni da seguire