©2010 Comune di Bientina (PI) - Tutti i diritti riservati

sei in:  Informazioni  -  Gemellaggio

Gemellaggio con il comune francese di Saint Remy de Provence.

stemma Saint remy de Provence
Il Comune di Bientina, nel 1997, ha stretto un gemellaggio ufficiale con il comune francese di Saint Remy de Provence.
Proprio nel cuore delle Alpilles, Saint Remy è il tipico paese provenzale dove la luce, le cicale e i campi di lavanda compongono un quadro unico per la scoperta della Provenza. Circondata da frutteti, vigneti e oliveti, la campagna di Saint Remy invita a scoprire la natura attraverso strade e sentieri che sembrano portare il visitatore in un viaggio nel tempo, dove si respira l'aria del passato, tra antichi monumenti d'arte ellenistica e romana di estrema importanza.
Saint Remy ha ispirato tanti famosi personaggi diventati gli ambasciatori della Provenza nel mondo: Nostradamus, Frédéric Mistral, Vincent Van Gogh, Charles Gounod.
Ed è proprio a Saint Remy che ebbe i natali il celebre fisico ed astrologo Nostradamus, che nacque in una casa in Avenue Hoche, nella città vecchia.
Il Gemellaggio con la città di Bientina rafforza legami e rapporti che trovano le proprie radici nel passato. Alcuni cittadini di Saint Remy sono infatti originari di Bientina e di altri paesi vicini ed hanno mantenuto forti i contatti con le terre d'origine.
Tra le due città, entrambe situate sulle colline nelle vicinanze del mare, con aspetti climatici molto simili, si possono notare altri aspetti comuni come la passione per l'antiquariato e lo svolgimento di importanti mercati; entrambi i centri sono inoltre caratterizzati da antichi e caratteristici negozi.
In diversi periodi dell’anno gruppi di cittadini bientinesi si recano a Saint Remy dove vengono ospitati da famiglie locali e viceversa, a consolidare quest’amicizia tra le due comunità.
Spesso invece gli scambi avvengono tra gruppi di ragazzi, in particolar modo tra il Consiglio Comunale dei Giovani di Bientina e quello di Saint Remy de Provence, che comunque mantengono contatti durante tutto l’anno, anche attraverso le scuole.
Sono occasioni d’incontro e di scambio, con iniziative culturali e opportunità per creare piacevoli momenti per divertirsi e stare insieme, per rafforzare una cultura di cittadini appartenenti ad un’Europa unita.