Assegno di maternità

L’Assegno di maternità viene concesso ai sensi degli artt. n. 65 e 66 della legge 23/12/1998 n. 448 e dell’art. 49 della legge 23/12/1999 n. 488 per ogni figlio nato, o per ogni minore in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento e ammonta per l’anno 2013 a € 334,53 mensili per 5 mesi (totale € 1.672.65).

La domanda di concessione dell’assegno di maternità deve essere compilata sull’apposito modulo, reperibile presso il Servizio Affari Sociali e Casa, dai soggetti aventi diritto nel termine perentorio di sei mesi dalla nascita del figlio o dalla data di ingresso nella famiglia, in caso di affidamento preadottivo o adozione.

Requisiti del richiedente

  • residenza: donne residenti nel Comune di Bientina, cittadine italiane, comunitarie, extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e successive modificazioni, ovvero cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiate politiche, che non beneficiano dell’indennità di cui agli articoli 22, 66 e 70 del testo unico n. 151 del 26 marzo 2001;
    In mancanza della donna, hanno diritto all’assegno i soggetti di cui all’art. 11 comma 1 lett. a), b), c) del D.M. n. 452/2001.
  • assenza di trattamento previdenziale della indennità di maternità o fruizione dello stesso trattamento in misura inferiore all'importo dell'assegno
  • reddito annuo complessivo in base all’indicatore della situazione economica (ISE), per l'anno 2013, non superiore a:
    • per un nucleo di 2 componenti: (parametro di corrispondenza 1,77) - ISE<= € 30.339,72
    • per un nucleo di 3 componenti: (parametro di corrispondenza 2,04) - ISE<= € 34.873,23
    • per un nucleo di 4 componenti: (parametro di corrispondenza 2,46) - ISE<= € 42.196,61
    • per un nucleo di 5 componenti: (parametro di corrispondenza 2,85) - ISE<= € 48.822,53
    • per un nucleo di 6 componenti: (parametro di corrispondenza 3,20) - ISE<= € 54.751,00
    • per un nucleo di 7 componenti: (parametro di corrispondenza 3,55) - ISE<= € 60.679,44
    • per un nucleo di 8 componenti: (parametro di corrispondenza 3,90) - ISE<= € 66.607,88
    • per un nucleo di 9 componenti: (parametro di corrispondenza 4,25) - ISE<= € 72.536,34
    • per un nucleo di 10 componenti: (parametro di corrispondenza 4,60) - ISE<= € 78.464,79

Iter

  1. il modulo di richiesta (corredato della dichiarazione sostitutiva unica ai sensi dell’art. 3 del Decreto 25 maggio 2001 n. 337 del Ministero per la Solidarietà Sociale, dell’Attestazione ISEE rilasciata da un CAAF e dalla carta di soggiorno nei casi previsti) deve essere presentato all’Ufficio Servizi Sociali e Casa (che lo assume per conoscenza) tramite il protocollo comunale;
  2. il Protocollo comunale provvede all’inoltro all’Unione dei Comuni Valdera (che lo assume per competenza) per l’istruttoria e le verifiche dei requisiti;
  3. L’Unione Valdera trasmette, in caso positivo, la pratica all’INPS competente per territorio e provvede alla comunicazione dell’esito all’utente richiedente ed al Comune inviante;
  4. Ll’INPS eroga l’assegno.
     
torna all'inizio del contenuto