Cognome e Nome - trascrizione Decreti di cambiamento

Informazioni per sapere come cambiare il proprio nome o cognome

Descrizione:

L'art. 89 del D.P.R. 396/2000 prevede la possibilità di cambiare il proprio nome o cognome, perché ridicolo o vergognoso o perché rivela l'origine naturale oppure aggiungere al proprio un altro nome o cognome.

Il decreto che autorizza la variazione del nome e del cognome è emanato dalla Prefettura competente.

Questa, se ritiene di poter accogliere la richiesta, autorizza con suo decreto il richiedente a fare affiggere all'albo pretorio del comune di nascita e di attuale residenza un avviso contenente il sunto della domanda. L'affissione deve avere la durata di giorni trenta consecutivi.

Allo scadere del periodo di affissione all'albo, il Comune consegna all'interessato una relata indicante l'avvenuta affissione e la durata della stessa da riconsegnare alla Prefettura che in seguito emanerà il decreto finale di variazione del nome o del cognome.

L'interessato deve richiedere al Comune di residenza, la trascrizione del decreto e le relative annotazioni da porre nei suoi atti di nascita e matrimonio nonché negli atti di nascita di coloro che ne hanno derivato il cognome. Il decreto produrrà effetti solo se sarà effettuato questo adempimento da parte dell'interessato.

Per maggiori informazioni consultare anche il sito internet della Prefettura di Pisa.

Modalità della richiesta

La domanda deve essere presentata al Prefetto competente:

  • del luogo di residenza della persona interessata

oppure

  • del luogo in cui si trova il suo atto di nascita.

La domanda deve chiaramente indicare le variazioni richieste e devono essere esposte le ragioni di tale richiesta e fornita la documentazione necessaria e utile sostenere l'istanza.

Requisiti del richiedente:

La domanda può essere presentata da persona maggiorenne per sé o per minori di cui sia responsabile.

Il richiedente deve essere cittadino italiano.

Documentazione da presentare:

L'istanza deve essere presentata alla Prefettura su modulo da questa predisposto, allegando tutta la documentazione che si ritiene necessaria a sostegno della propria richiesta.

Al Comune di residenza devono essere presentati:

  • il decreto prefettizio contenente la domanda di variazione del nome o del cognome da affiggere all'albo pretorio;

  • il decreto prefettizio finale per la trascrizione e le relative annotazioni sugli atti di stato civile.

Tempi di rilascio:

Nessuno

Costi:

Nei casi di cambiamento di nomi e cognomi perché ridicoli o vergognosi o perché rivelanti origine naturale, le domande, i provvedimenti, le copie relative, gli scritti e i documenti eventualmente prodotti dall'interessato sono esenti da ogni tassa.

A chi rivolgersi

Servizi Demografici

Ufficio Servizi-Demografici
Area Area Demografici e Sistema Informatico
Responsabile Barbara Giorgi
Indirizzo Piazza Vittorio Emanuele II°, n. 53 Piano Terra
Telefono 0587 758429
Fax 0587 758428
Email anagrafe@comune.bientina.pi.it
PEC demografici.bientina@legalmail.it
Personale
Personale
Addetto Telefono Email
(Responsabile) Barbara Giorgi 0587 758430
Graziana Gozzoli 0587 758459
Veronica Ferrucci 0587 758429
reperibilità (solo per denunce di morte - stato civile) 339 2281246
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Mattino Pomeriggio
Lunedì 08:30 - 13:00
Martedì 08:30 - 13:00 15:30 - 17:30
Mercoledì 08:30 - 13:00
Giovedì 08:30 - 13:00
Venerdì 08:30 - 13:00
Competenze

 

Stato Civile:

 

Anagrafe:

 

Ufficio Leva:

  • Certificato esito di Leva e Ruoli Matricolari
  • Formazione Liste di Leva
  • Tenuta Ruoli matricolari

 

Ufficio Elettorale:

 

Polizia Mortuaria:

 

Toponomastica:

  • Aggiornamento indirizzi (via, civico, interno) a seguito di variazioni di toponomastica

 

Banche dati:

Modulistica

nessuna

torna all'inizio del contenuto